fiction.wikisort.org - Pellicola

Search / Calendar

The Amazing Spider-Man è un film di supereroi del 2012 diretto da Marc Webb, basato sul personaggio Marvel Comics Spider-Man e che condivide il titolo dell'omonima serie di fumetti, la più longeva sul personaggio. È interpretato da Andrew Garfield, Emma Stone, Rhys Ifans, Denis Leary, Campbell Scott, Irrfan Khan, Martin Sheen e Sally Field. Il film è una riedizione della saga cinematografica slegato dalla precedente trilogia diretta da Sam Raimi. Inizialmente la Columbia Pictures, casa di produzione della pellicola, aveva in programma di realizzare Spider-Man 4, quarto capitolo da aggiungere alla trilogia originale, ma a causa di divergenze creative si decise per un completo riavvio della saga, basato sulla sceneggiatura di James Vanderbilt.

The Amazing Spider-Man
Peter Parker/Spider-Man (Andrew Garfield) senza maschera in una scena del film
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2012
Durata136 min
Rapporto2,35:1
Generefantastico
RegiaMarc Webb
SoggettoJames Vanderbilt, dal fumetto della Marvel creato da Stan Lee & Steve Ditko
SceneggiaturaJames Vanderbilt, Alvin Sargent, Steve Kloves
ProduttoreLaura Ziskin, Avi Arad, Matt Tolmach
Produttore esecutivoStan Lee, Kevin Feige, Michael Grillo
Casa di produzioneColumbia Pictures, Marvel Entertainment, Laura Ziskin Productions
Distribuzione in italianoSony Pictures Entertainment Italia
FotografiaJohn Schwartzman
MontaggioAlan Edward Bell, Pietro Scalia
Effetti specialiJohn Frazier, Jerome Chen
MusicheJames Horner
ScenografiaJ. Michael Riva, David F. Klassen, Leslie A. Pope
CostumiKym Barrett
TruccoVe Neill, Shane Mahan, Lindsay MacGowan
Interpreti e personaggi
  • Andrew Garfield: Peter Parker / Spider-Man
  • Emma Stone: Gwen Stacy
  • Rhys Ifans: Curt Connors / Lizard
  • Denis Leary: George Stacy
  • Campbell Scott: Richard Parker
  • Irrfan Khan: dottor Ratha
  • Martin Sheen: Ben Parker
  • Sally Field: May Parker
  • Embeth Davidtz: Mary Parker
  • Chris Zylka: Flash Thompson
  • Max Charles: Peter Parker da bambino
Doppiatori italiani
  • Lorenzo De Angelis: Peter Parker / Spider-Man
  • Emanuela Damasio: Gwen Stacy
  • Pino Insegno: Curt Connors / Lizard
  • Antonio Sanna: George Stacy
  • Sergio Lucchetti: Richard Parker
  • Massimo Lodolo: dottor Ratha
  • Ennio Coltorti: Ben Parker
  • Melina Martello: May Parker
  • Michela Alborghetti: Mary Parker
  • Fabrizio De Flaviis: Flash Thompson
Logo ufficiale del film

Il film si concentra sulla ricerca di Peter Parker riguardo a delle risposte sulla scomparsa dei propri genitori e sull'inizio della sua carriera da supereroe come Spider-Man. Inizialmente braccato dalla polizia di New York capitanata da George Stacy, padre della sua amica Gwen, Peter è costretto a confrontarsi, contemporaneamente, anche con il dottor Curt Connors, trasformatosi nel mostruoso Lizard, il cui scopo è quello di rendere tutti gli esseri umani simili a lucertole e dare inizio a una specie più forte ed evoluta.[1]

Il reboot ha ricevuto un'accoglienza per lo più positiva, con i critici che hanno elogiato la performance di Andrew Garfield, lo stile visivo, la colonna sonora di James Horner, la regia e la rivisitazione realistica del personaggio titolare, ma hanno criticato il numero di trame sottosviluppate, notando numerose scene tagliate. Il film è stato un successo al botteghino, incassando $ 758 milioni in tutto il mondo, diventando il settimo film con il maggior incasso del 2012.

Il film è stato distribuito in versione bidimensionale e stereoscopica. Nel 2014 è uscito il sequel intitolato The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro. Erano previsti ulteriori due seguiti e alcuni capitoli spin-off, ma vennero cancellati a causa dello scarso successo di critica e botteghino del secondo film.[2] Dopo l'uscita di Spider-Man: No Way Home (2021), nel quale Garfield e Ifans hanno ripreso i loro ruoli, il film è entrato a fare parte di un universo parallelo del Marvel Cinematic Universe.


Trama


Il piccolo Peter Parker scopre che lo studio di suo padre è stato svaligiato. Richard e Mary Parker, i suoi genitori raccolgono dei documenti nascosti, portano il figlio a casa degli zii paterni, Ben e May Parker, e poi misteriosamente se ne vanno. Rimasto orfano a causa di un misterioso incidente aereo che uccide i suoi genitori, Peter cresce a casa degli zii.

Anni dopo è un diciassettenne con una forte passione per la scienza, la fotografia e la tecnologia, e frequenta la Midtown Science High School. Le sue giornate non sono sempre limpide: è preso di mira dal bullo Flash Thompson e l'assenza di veri amici ha formato in lui quella vena di cinismo e sarcasmo che caratterizzeranno la sua eroica controparte. Fra gli studenti della scuola spicca Gwen Stacy, diciassettenne figlia del capo della polizia George Stacy, la quale nutre un amore per la scienza paragonabile al ragazzo e mostra un certo interesse verso di lui fin da quando ha modo di conoscerlo.

Un giorno, fra i vecchi oggetti in cantina, Peter ritrova una valigetta appartenuta a suo padre (che contiene l'equazione per una formula segreta), e finalmente comincia a far luce sulla scomparsa dei suoi genitori. Le ricerche lo conducono alla Oscorp, dove lavora il brillante dottor Curt Connors, ex collega di suo padre privo del braccio destro, mirante allo studio della genetica e degli incroci fra specie per aiutare gli amputati. E proprio lì, dopo essersi allontanato, viene morso da un ragno geneticamente modificato, acquisendone i poteri. Qualche giorno dopo incontra di nuovo il dottor Connors, chiedendo informazioni su suo padre e sulla loro ricerca riguardo alla genetica; Peter, deciso ad aiutarlo, gli dà l'equazione di suo padre (finora tenuta segreta), che pare sia in grado di rendere completa e sicura la genetica.

Dopo aver umiliato Flash Thompson (vendicandosi di lui) e dimenticato un appuntamento con zia May, Peter riceve una ramanzina dallo zio Ben per la sua immaturità e la sua irresponsabilità. Il ragazzo per rabbia, esce di casa e spinge così lo zio, intento a riappacificarsi col nipote dopo il litigio, a uscire per cercarlo.

Dopo l'omicidio dello zio, assassinato da un ladro che lui stesso non aveva fermato, Peter, sentendosi responsabile per la morte dello zio, decide di sfruttare i suoi poteri per cercare il ladro. Per evitare di essere riconosciuto sia dai criminali che dalla polizia, si crea una tuta in spandex e costruisce due bracciali lancia-ragnatele con il biocavo della Oscorp facendosi presto conoscere per le strade di Manhattan come Spider-Man. Intanto Peter comincia ad avere una certa intesa con Gwen, tanto che le rivela la sua identità segreta dopo un'iniziale titubanza e i due iniziano a frequentarsi.

Spinto da un Norman Osborn (fondatore e proprietario della Oscorp) morente, il dottor Connors decide di testare su di sé il siero finalmente completato, trasformandosi in Lizard, una enorme, orrenda, pericolosa e folle lucertola dotata di forza sovrumana e capace di guarire rapidamente. Il giorno seguente, Peter, di visita ai laboratori della OSCORP, scopre che Connors è Lizard, dopo aver trovato il topo a cui hanno testato la formula trasformato in un essere squamoso e lo denuncia al Capitano Stacy, che inizialmente non gli crede, per poi dargli ascolto. Intanto Connors torna nel suo laboratorio nelle fognature. Peter lo segue e lo combatte di nuovo, riuscendo a sfuggirgli, con però gravi ferite sul torace. Lizard trova la sua fotocamera con su scritto: "PROPRIETA' DI PETER PARKER", e capisce così l'identità del supereroe e allora decide di attaccare la scuola in cui studia dove combattono di nuovo. Peter lo segue nelle fogne e scopre il suo piano: utilizzare il siero sull'intera città e trasformare tutti in lucertole, dando vita a una specie più evoluta, forte e intelligente. Per compiere questo suo piano, Lizard connette il dispositivo di diffusione Ganali alla torre Oscorp, luogo in cui Peter aveva mandato Gwen per poter creare un antidoto in grado di riportare alla normalità il dottore.

Gwen crea l'antidoto e fa evacuare la Oscorp, ma Peter, braccato dalla polizia, viene smascherato dal Capitano George Stacy. Quest'ultimo, però, comprende il senso di giustizia del ragazzo e lo lascia proseguire verso la Oscorp. Peter affronta Lizard, che però si rivela troppo forte e sembra avere la meglio, ma il Capitano Stacy interviene in aiuto di Peter, riesce a contrastare per un po' il mostro e consegna al ragazzo l'antidoto preparato da Gwen. Alla fine Stacy viene ferito mortalmente da Lizard, ma Spider-Man riesce a diffondere l'antidoto appena in tempo, salvando la città e facendo tornare normale Connors.

Prima di morire, il capitano fa promettere a Peter di non coinvolgere più la figlia nella sua doppia vita. Connors viene arrestato e Peter è inizialmente costretto a lasciare la ragazza, ma non riuscendo a mantenere la promessa fatta al Capitano Stacy, decide di continuare a frequentarla.

In una scena a metà dei titoli di coda, Connors, in una cella di prigione, parla con un uomo nell'ombra (un misterioso Dirigente della Oscorp) che chiede se Peter conosce la verità su suo padre. Connors gli risponde di no e gli intima di lasciare in pace il ragazzo, prima che l'uomo scompaia.


Produzione



Sviluppo


Lo stesso argomento in dettaglio: Film sull'Uomo Ragno § Quarto film cancellato.
Il regista Marc Webb.
Il regista Marc Webb.

Nel 2007 entrò in pre-produzione Spider-Man 4, nuovo seguito alla trilogia originale. Il regista Sam Raimi e gli attori Tobey Maguire e Kirsten Dunst sarebbero dovuti tornare.[3][4] Columbia Pictures ingaggia James Vanderbilt per scrivere la sceneggiatura del film. Lo sceneggiatore verrà messo sotto contratto anche per scrivere un ulteriore nuovo episodio.[5] Successivamente, la Columbia Pictures ingaggiò David Lindsay-Abaire e Gary Ross per rettificare la sceneggiatura.[6] Sempre nel 2007 Raimi spiegò di volere, come villain del film, Lizard. Il produttore Grant Curtis e l'attore Dylan Baker (che nella trilogia interpretava il Dr. Curt Connors, alter ego del villain) furono entusiasti dell'idea.[7][8][9] Nel 2010 John Malkovich entrò in trattative per interpretare L'Avvoltoio nel film, mentre Anne Hathaway venne contattata per il ruolo di Felicia Hardy. A differenza del fumetto, Felicia non si sarebbe sdoppiata nella criminale Gatta Nera, bensì in una villain ideata appositamente per il film, la Donna Avvoltoio.[10]

Nel 2010 la Columbia Pictures annunciò la cancellazione del quarto capitolo in favore di un reboot della saga girato in 3D.[11][12] Marc Webb venne ingaggiato come regista[13] mentre James Vanderbilt venne assunto per scrivere la sceneggiatura. Successivamente Alvin Sargent venne assunto per rettificarla.[14] Il film avrebbe seguito le vicende di «un Peter Parker diciannovenne al liceo che se la dovrà vedere con numerosi problemi: vivere una vita da outsider, superare la morte dello zio Ben, fare i conti con i suoi ormoni "impazziti" e, soprattutto, ritrovarsi a essere un supereroe».[14]


Cast


Andrew Garfield ed Emma Stone al panel di The Amazing Spider-Man al San Diego Comic-Con.

Cameo


Personaggi tagliati

Dal montaggio definitivo della pellicola sono stati tagliati completamente due personaggi: Billy Connors e Martha Connors, il figlio e la moglie di Curt Connors, interpretati rispettivamente da Miles Elliott e Annie Parisse.[18]


Design


Webb sentì di dover reinventare completamente l'aspetto di Spider-Man rispetto alla precedente trilogia di Sam Raimi.[19] La fisicità del personaggio, a detta di Webb, è molto più vicina a quella apparsa in Ultimate Spider-Man piuttosto che al fumetto classico.[20] Proprio come nel fumetto originale, Webb decise di inserire nel suo film gli storici "spararagnatele"; nei film di Raimi, invece, gli spara ragnatele erano sostituiti con delle ragnatele organiche che fuoriuscivano direttamente dai polsi del protagonista, senza l'ausilio di nessun tipo di strumento.[21]

Durante la produzione del film, Rhys Ifans non si è limitato a interpretare il ruolo di Curt Connors, ma ha prestato anche le sue movenze per l'antagonista Lizard attraverso la tecnologia CGI, rifiutando persino l'aiuto dello stuntman.[22]
Durante la produzione del film, Rhys Ifans non si è limitato a interpretare il ruolo di Curt Connors, ma ha prestato anche le sue movenze per l'antagonista Lizard attraverso la tecnologia CGI, rifiutando persino l'aiuto dello stuntman.[22]

Per gli spararagnatele, i designers si ispirarono agli spessi polsini in pelle di moda negli anni sessanta e settanta, che proteggevano il quadrante dell'orologio.[23] Anche il costume del protagonista, rispetto ai precedenti adattamenti, subì vari cambiamenti in base alle caratteristiche di Andrew Garfield, ovvero "agile e atletico, ma meno muscoloso".[24] La costumista Kym Barrett studiò i materiali leggeri e stretch usati dagli atleti delle Olimpiadi invernali e dai ciclisti, per realizzare un costume di Spider-Man che permettesse tutte le acrobazie che il personaggio compie volteggiando su Manhattan.[25] Inoltre, per realizzare il costume, Barratt si è ispirata a cosa succederebbe se la tela di un ragno venisse sospinta dal vento e si avvolgesse attorno al corpo.[25] Le lenti del costume di Spider-Man vennero realizzate da una compagnia che produce lenti per occhiali da sole per militari e per la NASA. Queste lenti vennero rivestite in modo da ridurre il riflesso e avere un colore blu con il riflesso di un esagono dorato stampato sopra.[23] Il dipartimento costumi aveva a disposizione 100 paia di lenti da usare con il costume di Spider-Man, con sfumature diverse per la notte e per il giorno.[25] Inoltre Barrett ebbe l'idea di munire il costume di un paio di suole ritagliate da delle scarpe da corsa della Asics per dare all'Uomo Ragno un aspetto ancora più dettagliato dal punto di vista atletico.

Nel film, il personaggio di Lizard venne raffigurato leggermente diverso da quello apparso dei fumetti. Webb sapeva che Lizard, nel corso delle sue varie apparizioni nei fumetti di Spider-Man, aveva avuto diverse incarnazioni e quindi fece molta attenzione su quale trasporre nel suo adattamento: «Nei fumetti ci sono diverse incarnazioni di Lizard, c'è quella di Todd McFarlane, quella con il muso, ma ero interessato nel trovare qualcosa che potesse comunicare le emozioni umane. Volevo che avesse una faccia, dei sentimenti [...]. Poi ci sono gli elementi fisici, volevo farlo molto potente, volevo renderlo più forte dell'Uomo-Ragno, quella era la parte importante».[26] A creare il personaggio, la produzione assunse Jerome Chen, supervisore degli effetti speciali nominato all'Oscar per Stuart Little.[27] Chen rivelò che il Lizard progettato per il film venne creato con un'altezza pari a 3 metri e che l'aspetto del personaggio fu ideato dallo stesso regista Marc Webb.[27] Quest'ultimo voleva che la pelle del Lizard avesse pieghe sciolte, come un drago di Komodo, ma allo stesso tempo voleva che il personaggio fosse molto muscoloso.[27] Le movenze facciali del personaggio, infine, sono quelle del suo interprete, Rhys Ifans, che ha interpretato Lizard attraverso la tecnologia CGI.[27] Naturalmente questo ha comportato una stretta collaborazione con l'attore e i supervisori degli effetti speciali.[27] Le sequenze riguardanti le trasformazioni di Connors da una forma all'altra e l'eliminazione del braccio mancante nel personaggio sono state realizzate dalla Pixomondo.[28]


Riprese


Le riprese sono iniziate il 6 gennaio 2011 a Los Angeles,[29] il film è la prima produzione hollywoodiana girata interamente in RED Epic Camera ed è ripreso in 3D con una risoluzione di 5K.[30] Le riprese sono durate 90 giorni, incluse due settimane a New York, sebbene il grosso delle riprese si sia svolto a Los Angeles, nell'Henry Fonda Theater di Hollywood, nella palestra della St. John Bosco High School, nella chiesa presbiteriana di Immanuel in Mid-Wilshire e in varie località di Sud Pasadena, San Pedro e Woodland Hills.[31]


Distribuzione e Anteprima


Campagna pubblicitaria del film
Campagna pubblicitaria del film

Il primo trailer del film è stato diffuso il 20 luglio 2011.[32] La versione italiana del teaser trailer è invece stata pubblicata il 15 settembre 2011.[33] Il 7 febbraio viene diffuso un nuovo trailer,[34] all'interno del quale è visibile l'indirizzo di un sito web di marketing virale, MarkoftheSpider-Man.com.[35] Assieme al sito è stato aperto anche un account twitter che, attivatosi, ha postato le coordinate geografiche corrispondenti a sei librerie di fumetti di altrettante città statunitensi. Il primo fan precipitatosi nei rispettivi negozi ha ricevuto uno zainetto appartenente a Peter Parker contenente diversi oggetti: proprio su un ritaglio di giornale presente all'interno è stato fornito, in maniera criptata, il codice visivo per sbloccare il sito originale, permettendo così ai fan di accedere alle fasi successive della campagna virale.[36] Il 15 maggio 2012 la Sony ha pubblicato un'anteprima di oltre 4 minuti nella quale, oltre alle scene presenti nei trailer precedenti, appaiono anche alcune sequenze inedite.[37]

Il film è stato distribuito in tutto il mondo nei giorni compresi tra il 3 e il 6 luglio 2012 ad eccezione del Giappone, che ha ospitato l'anteprima il 30 giugno, e dell'Ucraina, dove è uscito il 12 luglio. Negli Stati Uniti è uscito il 3 luglio 2012,[38] in Italia è stato distribuito nelle sale il 4 luglio 2012.[39][40] . L'anteprima del film è stata presentata a Roma il 22 giugno dello stesso anno, nella quale è stato presente l'intero cast del film.


Accoglienza



Incassi


Alla sua uscita, il film è stato oggetto di numerose critiche, sia negative che positive, e, attualmente, di un buon incasso ai botteghini internazionali anche se tuttavia non riuscì neanche a raggiungere il successo del precedente film del 2002.

Al di fuori del Nord America durante la sua uscita nelle sale, The Amazing Spider-Man ha incassato 51,1 milioni di dollari, aprendo al primo posto in molti paesi asiatici.[41] Ad esempio, in India ha guadagnato circa 6,0 milioni di dollari, registrando il migliore weekend d'esordio del paese per un film di Hollywood.[42] In Nord America il film ha guadagnato una cifra stimata di 7,5 milioni durante la sua proiezione di mezzanotte in circa 3 150 località, tra cui 1,2 milioni in circa 300 cinema IMAX.[43] Attualmente si trova al di sotto del 50º posto nella lista dei maggior incassi internazionali di sempre[44] con un incasso mondiale di 757 930 663 $, decisamente inferiore a quello della saga originale.[45]


Critica


Il film ha ricevuto recensioni positive da parte della critica cinematografica. Il sito Rotten Tomatoes ha riportato che il 71% delle 338 recensioni professionali ha dato un giudizio positivo sul film, con una media di voto di 6,7 su 10.[46] In Metacritic il film ha avuto un punteggio di 66 su 100 in base a 42 recensioni.[47] Jordan Mintzer di The Hollywood Reporter giudicò il film un soddisfacente remake dello Spider-Man di Raimi anche se in molti non lo giudicarono alla sua altezza né necessario, ma solo una trovata per fare soldi. Mintzer, inoltre, lodò l'interpretazione del regista Marc Webb e di come quest'ultimo sia riuscito a rendere il protagonista sia più comico che tenebroso. A molti critici piacque e trovarono interessante l'interpretazione di Andrew Garfield, molto diversa da quella di Maguire,[48] e degli altri protagonisti, ma rimasero abbastanza delusi dal personaggio di Lizard, la cui trasposizione venne definita molto fiacca e con una storia molto simile se non uguale a quella del Dottor Octopus di Spider-Man 2.[49][50] La critica, poi, si divise anche sul risultato generale del film: c'è chi lo definì come un buon film su Spider-Man,[49] mentre altri lo giudicarono un reboot non ai livelli di quello realizzato da Christopher Nolan per la saga di Batman (Batman Begins) e giudicandolo inutile e non necessario; infatti la maggior parte dei fan giudicarono migliore il precedente film del 2002 diretto da Sam Raimi e rimasero molto turbati dalle differenze caratteriali del giovane Peter Parker[51].


Riconoscimenti


  • 2013 - Saturn Award
    • Nomination Miglior film fantasy
  • 2013 - People's Choice Awards
    • Nomination Film preferito
    • Nomination Film d'azione preferito
    • Nomination Attrice preferita cinematografica a Emma Stone
    • Nomination Supereroe preferito cinematografico a Andrew Garfield
    • Nomination "Alchimia" preferita in un film a Andrew Garfield ed Emma Stone
  • 2013 - Screen Actors Guild Award
    • Nomination Migliori controfigure cinematografiche
  • 2012 - Teen Choice Award
    • Nomination Miglior film sci-fi/fantasy
    • Nomination Miglior cattivo a Rhys Ifans
    • Nomination Miglior scene stealer maschile a Andrew Garfield
    • Nomination Miglior scene stealer femminile a Emma Stone
  • 2013 - Kids' Choice Award
    • Nomination Film preferito
    • Nomination Attore cinematografico preferito a Andrew Garfield
    • Nomination Attore d'azione preferito a Andrew Garfield
  • 2013 - ASCAP Award
    • Film al top del box office a James Horner
  • 2013 - Annie Awards
    • Nomination Migliori effetti animati in un film live-action a Stephen Marshall, Joseph Pepper e Dustin Wicke
    • Nomination Miglior animazione dei personaggi in un film live-action a Mike Beaulieu, Roger Vizard, Atsushi Sato, Jackie Koehler, Derek Esparza, Richard Smith e Max Tyrie
  • 2012 - Golden Schmoes Awards
    • Nomination Maggior delusione dell'anno
  • 2012 - IGN People's Choice Award
    • Miglior film in 3D
  • 2012 - IGN Award
    • Nomination Miglior adattamento da fumetto a film
    • Nomination Miglior film in 3D
  • 2013 - International Film Music Critics Award
    • Nomination Miglior colonna sonora in un film d'azione, avventura o thriller a James Horner
  • 2013 - Premi Visual Effects Society
    • Nomination Miglior realizzazione virtuale in un film live-action a Rob Engle, David Schaub, Cosku Turhan e Max Tyrie
  • 2013 - Taurus World Stunt Awards
    • Nomination Miglior Lavoro con un Veicolo a Richard Burden

Differenze tra film e fumetto


Il film, dalla prospettiva della trama, mescola la storia dell'Universo Classico ad alcuni scenari e caratteristiche dell'Universo Ultimate:


Rapporto con la serie Ultimate


Nel film ci sono varie similitudini con la serie Ultimate Spider-Man proprio come voleva il regista Marc Webb. Molti personaggi del film si ispirano alle loro controparti dei fumetti Ultimate, ma altri, come ad esempio Gwen Stacy, sono rimasti fedeli alle loro controparti classiche.[20]


Altri media



Videogioco


Lo stesso argomento in dettaglio: The Amazing Spider-Man (videogioco 2012).

Sequel


Lo stesso argomento in dettaglio: The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro.

Un sequel del film, intitolato The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro, arriva nelle sale il 24 aprile 2014.[57] La regia è di nuovo affidata a Marc Webb. Nel cast tornano Andrew Garfield ed Emma Stone, rispettivamente Peter Parker / Spider-Man e Gwen Stacy, ai quali si aggiungono Jamie Foxx (Max Dillon / Electro),[58] Chris Cooper (Norman Osborn), Dane DeHaan (Harry Osborn),[59] Paul Giamatti (Rhino)[60] e Colm Feore nel ruolo di Donald Menken[61][62].

Era prevista l'uscita di un terzo e quarto capitolo della saga rispettivamente per il 10 giugno 2016 e il 4 maggio 2018, nonché di alcuni film spin-off sui personaggi dei sinistri sei e Venom.[2] Tuttavia, a causa degli incassi del sequel inferiori alle aspettative e la tiepida accoglienza della critica, la Sony ha deciso di cancellare tutti i progetti per tornare con un nuovo reboot.[2] Nel luglio 2015 hanno reso noti i nomi degli attori di alcuni personaggi nonché del nuovo regista: Jon Watts alla regia, Tom Holland nel ruolo del nuovo Spider-Man, e Marisa Tomei come la nuova zia May. Nell'aprile 2016 venne annunciato il titolo del nuovo reboot: Spider-Man: Homecoming, uscito il 6 luglio 2017 nelle sale italiane e il 7 luglio 2017 in quelle statunitensi.


Note


  1. The Amazing Spiderman, una nuova sinossi ufficiale, su primissima.it. URL consultato il 26 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 10 febbraio 2012).
  2. (EN) Nick Schager, 'Spider-Man: No Way Home' Is the MCU's Best Spidey Movie by a Mile, su The Daily Beast.
  3. (EN) Tobey Maguire, Sam Raimi sign on for Spider-Man 4 Report, su mtv.com, Mtv. URL consultato il 10 agosto 2010.
  4. (EN) Mtv, Exclusive: Sam Raimi can't imaging doing Spider-Man 4 without Kirsten Dunst, su splashpage.mtv.com. URL consultato il 10 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 17 marzo 2009).
  5. (EN) Sony sets writer to spin Spider-Man, su variety.com, Variety. URL consultato il 10 agosto 2010.
  6. (EN) Sam Raimi hopes to start shooting Spider-Man 4 in march 2010, su splashpage.mtv.com, Mtv. URL consultato il 10 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 23 agosto 2011).
  7. (EN) Exclusive: Lizard leapin' into Spider-Man 4?, su uk.movies.ign.com, IGN. URL consultato il 10 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2008).
  8. (EN) IF MAGAZINE, Spider-Man 3 producer Grant Curtis talks about villains for Spidey 4, su ifmagazine.com. URL consultato il 10 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2007).
  9. (EN) MTV, Sam Raimi may not helm Spider-Man 4; wants Electro, Vulture as villains if he does, su mtv.com. URL consultato il 10 agosto 2010.
  10. (EN) Movieline, Exclusive: Spider-Man 4 circling John Malkovich, Anne Hathaway, su movieline.com. URL consultato il 10 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 2 ottobre 2011).
  11. (EN) Sony Rebooting Spider-Man in 2012!, su superherohype.com, Superherohype, 12 gennaio 2010. URL consultato il 12 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2010).
  12. Il nuovo Spider-Man sarà in 3-D, uscirà a luglio 2012, su badtaste.it, Badtaste, 12 gennaio 2010. URL consultato il 12 gennaio 2010.
  13. Ufficiale: Marc Webb dirigerà il reboot di Spider-Man!, su badtaste.it, Badtaste, 12 gennaio 2010. URL consultato il 12 gennaio 2010.
  14. Alvin Sargent riscrive il nuovo Spider-Man, su badtaste.it, Badtaste, 12 gennaio 2010. URL consultato il 12 gennaio 2010.
  15. Matt Goldberg, Official Website for The Amazing Spider-Man Provides New Wallpapers and Character Bios, su collider.com, Collider, 15 dicembre 2011. URL consultato il 6 luglio 2012.
  16. (EN) Exclusive: Son of Dr. Curt Connors Cast in Spider-Man, in SuperheroHype.com, 10 dicembre 2010. URL consultato il 6 luglio 2012.
  17. (EN) Rick Marshall, Stan Lee reveals his cameo., in MTV.com. URL consultato il 27 maggio 2011.
  18. What Was Cut From The Amazing Spider-Man?, su vulture.com, Vulture, 28 gennaio 2013. URL consultato il 3 luglio 2012.
  19. (EN) 'Spider-Man' director Marc Webb feels a 'responsibility to reinvent' the hero, su herocomplex.latimes.com, Los Angeles Times. URL consultato il 6 luglio 2012.
  20. (EN) Gilchrist, Tod, WonderCon 2012: Emma Stone and Marc Webb Spill 'Amazing Spider-Man' Secrets, in Nielson Company, The Hollywood Reporter, 19 marzo 2012. URL consultato il 6 luglio 2012.
  21. (EN) Jeff Beocher, 'Amazing Spider-Man' director: Why the web-shooters are back, su herocomplex.latimes.com, Los Angeles Times, 1º agosto 2011. URL consultato il 6 luglio 2012.
  22. (EN) Katey Rich, Rhys Ifans Talks Wearing A Green CGI Suit And Cardboard Head On The Amazing Spider-Man Set, in CinemaBlend.com, 12 settembre 2011. URL consultato il 6 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 15 settembre 2011).
  23. The Amazing Spider-Man, tutte le curiosità sul film!, in BadTaste, 15 giugno 2012. URL consultato il 6 luglio 2012.
  24. Andrew Garfield e il nuovo costume di Spider-Man su misura| supergacinema.it Archiviato il 4 ottobre 2013 in Internet Archive.
  25. The Amazing Spider-Man: 25 curiosità sul film, dai costumi agli ambienti, in comingsoon.it, 6 luglio 2012. URL consultato l'8 luglio 2012.
  26. (EN) Radish, Christina, Marc Webb Talks New THE AMAZING SPIDER-MAN Trailer, Running Time, the 3D, the Lizard, and More, su collider.com, Collider, 3 maggio 2012. URL consultato il 4 luglio 2012.
  27. The Amazing Spider-Man, come è stato creato Lizard?| Il blog di ScreenWeek.it
  28. Pixomondo - Gli effetti visivi di The Amazing Spider-Man
  29. (EN) Spider-Man and Men in black III start dates, su comingsoon.net, 2 luglio 2010. URL consultato il 2 luglio 2010.
  30. (EN) Spider-Man Starts Shooting Using Epic Digital Cameras, su superherohype.com, Superhero Hype!, 7 dicembre 2010. URL consultato il 7 dicembre 2010.
  31. (EN) Spider-Man and Cameron Crowe movies give L.A. production a jolt, Los Angeles Times, 21 dicembre 2010. URL consultato il 21 dicembre 2010.
  32. (EN) The Amazing Spider-Man: trailer, su movie-list.com. URL consultato il 20 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2011).
  33. The Amazing Spider-Man, ecco il teaser trailer italiano! | Il blog di ScreenWeek.it
  34. The Amazing Spider-man, splendido trailer: è questo il nuovo Uomo Ragno?, su solocine.it. URL consultato il 7 febbraio 2012.
  35. The Amazing Spider-Man, nel trailer è nascosto un misterioso sito | Best Movie
  36. The Amazing Spider-man, il virale si complica e partono sei countdown!, su blog.screenweek.it, ScreenWeek Blog.
  37. The Amazing Spider-Man, ecco la super-preview di 4 minuti con scene inedite!, su blog.screenweek.it, ScreenWeek Blog.
  38. The Amazing Spider-Man - Film 2012, in Movieplayer.it. URL consultato il 9 febbraio 2017.
  39. Calendario film uscita luglio 2012, in MYmovies.it. URL consultato il 9 febbraio 2017.
  40. Un'estate all'insegna dell'Uomo Ragno, in Play Generation, n. 82, Edizioni Master, agosto 2012, p. 77, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  41. (EN) Ray Subers, Around-the-World Roundup: 'Ice Age,' 'Spider-Man' Open Early Overseas, in Box Office Mojo, 2 luglio 2012. URL consultato il 7 luglio 2012.
  42. (EN) 'The Amazing Spider-Man' Tallies $50.2 Million Internationally, Sets New Record In India, Boxoffice, 1º luglio 2012. URL consultato il 7 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2012).
  43. (EN) Pamela McClintock, Box Office Report: 'Amazing Spider-Man' Earns $7.5 Million in Monday Midnight Runs, Hollywood Reporter, 3 luglio 2012. URL consultato il 7 luglio 2012.
  44. Superhero Movies at the Box Office - Box Office Mojo
  45. The Amazing Spider-Man (2012) - Box Office Mojo
  46. (EN) The Amazing Spider-Man, in Flixster, Rotten Tomatoes. URL consultato il 19 settembre 2022.
  47. (EN) Critic Reviews, in Metacritic. URL consultato il 6 luglio 2012.
  48. (EN) New 'Spider-Man' amazing, charming, cheeky, su usatoday.com, USA Today. URL consultato il 6 luglio 2012.
  49. (EN) The Amazing Spider-Man: Ebert's review, su rogerebert.com, Chicago Sun-Times, 28 giugno 2012. URL consultato il 6 luglio 2012.
  50. (EN) Review: 'The Amazing Spider-Man's' Peter and Gwen are super, su latimes.com, Los Angeles Times, 2 luglio 2012. URL consultato il 6 luglio 2012.
  51. (EN) Lou Lemenick, Spidey Peters out, su nypost.com, New York Post, 26 giugno 2012. URL consultato il 6 luglio 2012.
  52. Amazing Fantasy n.15
  53. Amazing Spider-Man n.1
  54. Amazing Spider-Man n.90
  55. Amazing Spider-Man n.6
  56. Ultimate Spider-Man nn.60-64
  57. Scheda del film su IMDb, su imdb.com. URL consultato l'11 agosto 2013.
  58. (EN) Dane DeHaan is Harry Osborn in The Amazing Spider-Man Sequel, in ComingSoon.net, 3 dicembre 2013. URL consultato il 26 febbraio 2012.
  59. (EN) Marc Webb, Tweet from Marc Webb, su twitter.com, Twitter, 3 dicembre 2012. URL consultato il 26 febbraio 2012.
  60. (EN) Silas Lesnick, Paul Giamatti Up for Rhino Role in The Amazing Spider-Man 2, su superherohype.com, SuperHeroHype!, 28 gennaio 2013. URL consultato il 26 febbraio 2012.
  61. THE AMAZING SPIDER-MAN 2 Title And Synopsis Revealed; Colm Feore And Paul Giamatti Join Cast, su comicbookmovie.com. URL consultato il 6 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 31 maggio 2013).
  62. "The Cast". The Amazing Spider-Man official site, su theamazingspiderman.com. URL consultato il 6 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2013).

Altri progetti



Collegamenti esterni


Controllo di autoritàVIAF (EN) 250953485 · LCCN (EN) no2012084552 · BNE (ES) XX5323024 (data) · BNF (FR) cb166081336 (data) · J9U (EN, HE) 987009950812705171
Portale Cinema
Portale Marvel Comics

На других языках


[en] The Amazing Spider-Man (film)

The Amazing Spider-Man is a 2012 American superhero film based on the Marvel Comics character Spider-Man and sharing the title of the character's longest-running comic book series of the same title. It is the fourth theatrical Spider-Man film produced by Columbia Pictures and Marvel Entertainment, a reboot of the series following Sam Raimi's 2002–2007 Spider-Man trilogy, and the first of the two The Amazing Spider-Man films. The film was directed by Marc Webb and written by James Vanderbilt, Alvin Sargent and Steve Kloves from a story by Vanderbilt, and stars Andrew Garfield as Peter Parker / Spider-Man alongside Emma Stone, Rhys Ifans, Denis Leary, Campbell Scott, Irrfan Khan, Martin Sheen, and Sally Field. In the film, after Parker is bitten by a genetically altered spider, he gains newfound, spider-like powers and ventures out to save the city from the machinations of the Lizard.

[es] The Amazing Spider-Man (película)

The Amazing Spider-Man (en Hispanoamérica, El Sorprendente Hombre-Araña) es una película estadounidense de superhéroes dirigida por Marc Webb. Es la cuarta película de Columbia Pictures basada en Spider-Man, y la primera película de un reboot de la franquicia cinematográfica del personaje de Marvel Comics. El reparto incluye a Andrew Garfield como Peter Parker, Emma Stone como Gwen Stacy y Rhys Ifans como el Dr. Curt Connors. La película retrata a Peter Parker desarrollando sus superpoderes en el instituto.
- [it] The Amazing Spider-Man (film)

[ru] Новый Человек-паук

«Но́вый Челове́к-пау́к»[6] (англ. The Amazing Spider-Man) — американский супергеройский боевик, снятый режиссёром Марком Уэббом на основе комиксов о супергерое Marvel Comics Человеке-пауке.



Текст в блоке "Читать" взят с сайта "Википедия" и доступен по лицензии Creative Commons Attribution-ShareAlike; в отдельных случаях могут действовать дополнительные условия.

Другой контент может иметь иную лицензию. Перед использованием материалов сайта WikiSort.org внимательно изучите правила лицензирования конкретных элементов наполнения сайта.

2019-2023
WikiSort.org - проект по пересортировке и дополнению контента Википедии